Riunione di maggioranza - 25 gennaio 2012

All'Ordine del giorno:
1- Comunicazioni del Presidente
2- Bilancio previsionale 2012
3- Consiglio provinciale straordinario UPI

PRESENTI:

Presidente della Provincia: Enrico Gherghetta
Presidente del Consiglio provinciale: Gennaro Falanga

Assessori:
Mara Černic
Sara Vito
Bianca della Pietra
Donatella Gironcoli
Federico Portelli

Consiglieri:
Luca Bigot
Mauro Mazzoni
Fabio Del Bello
Andrea Ferletic
Elisabetta Medeot
Alessandro Zanella
Savio Cumin
Vesna Tomsic
Mario Lavrenčič
Patrizia Mauri
Aljoša Sosol
Enrico Bullian

ASSENTI:
Sandro Soranzio



1- Comunicazioni del Presidente
Dopo l'incontro con gli altri tre presidenti delle Province della regione in occasione del direttivo UPI e dopo aver dialogato con la Regione FVG, quest'ultima ha deciso di ricorrere alla Corte Costituzionale per impugnare l'art 23 del decreto Monti che intende togliere le funzioni alle Province e non permettere più al popolo di eleggere i propri rappresentanti provinciali. Il Presidente Gherghetta ritiene comunque importante partire con un ridisegno complessivo degli enti locali regionali (Regione, Provincia e Comune). Nel documento "La nuova società Regione", distribuito a tutti i partecipanti, ridefinisce l'architettura istituzionale: la Regione deve avere il potere legislativo e pianificatorio, producendo leggi, la Provincia deve essere l'ente di area vasta, occupandosi del territorio, il Comune deve occuparsi del cittadino. E' necessaria una Provincia aperta, basata sulla creazione di capitale sociale e ambientale.

2- Bilancio previsionale 2012
Si sta delineando il bilancio previsionale 2012 della Provincia. Ormai in dirittura d'arrivo, ha confermato i molti impegni presi in questi anni dall'amministrazione. Le stime, prudenziali, garantiranno la copertura di tutti i progetti attivi e delle spese fisse. Da sottolineare, tra gli altri, i 3.000.000 € destinati al lavoro, con il rafforzamento delle strutture e attività sostanziali di sostegno all'occupazione, i 400.000 per il CISI, struttura fondamentale per l'assistenza ai disabili, i 25.000€ per le attività culturali dei giovani con il fondamentale apporto del Forum Giovani e la copertura di tutti i progetti presenti sul Piano triennale delle opere pubbliche.

3- Consiglio provinciale straordinario UPI
Tutti i Consigli provinciali d'Italia riuniti in contemporanea. Così l'Unione delle province italiane intende rispondere alle intenzioni del Governo Monti di sopprimere le Province o di svuotarle di competenze. Il prossimo martedì, a partire dalle 10, la sala del Consiglio provinciale vedrà riunirsi l’assise per discutere dell’argomento, proponendo una completa riorganizzazione degli assetti istituzionali, razionalizzandone le funzioni, eliminando gli enti inutili e garantendo sostanziali risparmi.
Non una difesa della Provincia ma una lotta per difendere la democrazia.
Sarà una discussione aperta dove interverranno anche soggetti esterni al Consiglio, in rappresentanza delle forze sociali, politiche e istituzionali del nostro territorio.
Queste, in sintesi, le proposte in discussione: ridefinizione e razionalizzazione delle funzioni della Regione, delle Province e dei Comuni, in modo da lasciare in capo alle Province le funzioni di area vasta, ai Comuni i servizi ai cittadini e l’impresa e alla Regione gli indirizzi e la programmazione, mantenendo il principio democratico della rappresentanza dei territori, con organi di governo eletti dai cittadini e non nominati dai partiti; eliminazione degli enti intermedi strumentali (agenzie, società, consorzi, ambiti ottimali), che svolgono impropriamente funzioni che possono essere esercitate dalle istituzioni democratiche.

LEAVE A REPLY

Security code
Refresh

Il Coraggio della Democrazia

Il Mondo Nuovo

Seguimi su

facebook twitter youtube mail

Aderisci al Comitato

Iscriviti qui a "Il Mondo Nuovo"





Presentazione Comitato

Hanno aderito al Comitato

366 persone

"ilMondoNuovo" di Tiepolo

Seguimi su Facebook

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information