Medea: la scuola prima di tutto

medea

Chiudere una scuola, eliminare una classe, è sempre una cosa che mi lascia interdetto.

Capisco parole come risparmio e razionalizzazione, ma è sempre un pezzo di civiltà che viene meno. Forse è meglio chiudere il CIE di Gradisca che ci costa 8 milioni di euro all'anno, e non serve a niente.
Sono con il Comune di Medea e oltre a firmare la petizione, sono pronto ad accompagnare il Sindaco in Regione quando la presenta, e mi auguro che ci siano anche gli altri candidati Presidenti, l'amica Vecchi e l'amico Cosma, perchè su queste cose non ci si deve dividere.

Se non otterremo il risultato sperato, il Comune ha detto che ricorrerà al Tar per mancato rispetto della legge 482 sul friulano: la Provincia sarà con lui e anche noi ricorreremo al Tar, perchè la zonizzazione è stata approvata dal Consiglio Provinciale e perchè siamo qui per difendere il rispetto della legge.

Ma una riflessione è doverosa. La Regione, la politica, deve capire che le comunità locali, i Comuni, non sono una zavorra, ma la repubblica più vicina ai cittadini. Basta questa guerra contro i piccoli Comuni. Questa è l'Italia, siamo nati così 150 anni fa, dal basso, dal campanile, dalle nostre campane. Se si uccidono i piccoli comuni, si uccide l'Italia.

Infine, questa è una Regione a statuto speciale: usiamolo. Anche se Medea vince cosa ne sarà di tutte quelle classi chiuse perchè non hanno numeri ma non hanno neppure le leggi sul friulano o lo sloveno? Se siamo speciali, la Regione tiri fuori quelle quattro monete che servono e diamo la deroga a tutti. Sarà una cosa buona e faremo bambini felici oggi e adulti forti domani.

 

LEAVE A REPLY

Security code
Refresh

Il Coraggio della Democrazia

Il Mondo Nuovo

Seguimi su

facebook twitter youtube mail

Aderisci al Comitato

Iscriviti qui a "Il Mondo Nuovo"





Presentazione Comitato

Hanno aderito al Comitato

366 persone

"ilMondoNuovo" di Tiepolo

Seguimi su Facebook

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information