Per vincere la crisi.

23 dicembre 2010, il discorso di Selz all'Assemblea Provinciale PD

L'Isontino è un territorio ricco di potenzialità, al centro del nuovo sistema europeo, con grandi potenzialità di sviluppo logistic. Fino ad ora ho sempe creduto nelle persone, nelle loro competenze per dare all'Isontino un visione nuova, più moderna, più internazionale, più compatibile con l'ambiente. Per vincere la crisi.

Obiettivi

1. un partito forte ed unito oggi che resti forte e unito domani

2. la vicenda delle primarie di Trieste ci insegna che non sempre quello che è giusto è anche la cosa migliore. Le primarie sono importanti ma hanno mostrato debolezze che possono diventate un boomerang

3. il sistema bipolare è fondamentale, siamo nati per quello, se il PD non recupera una vocazione maggioritaria è morto. La vocazione maggioritaria non è isolamento ma la capacità di svolgere un ruolo guida.

4. al centro un forte progetto di società futura per vincere la crisi, che per noi si può chiamare grande progetto ISONTINO

5. le idee nuove in questi anni sono state tante, più di 200, queste idee e progetti possono essere equiparati a spunti riformistici, ma le riforme rischiano di essere sterili se non hanno un sistema di riferimento, un progetto di società

6. stiamo consumando le risorse finanziarie e ambientali dei nostri figli. Se definiamo limite allo sviluppo la capacità del pianeta di auto-rigenerarsi, allora il limite dello sviluppo richiede una nuova idea di sviluppo, nessuno può chiamarsi fuori, anche le cose più banali devono avere una cornice

7. vorrei vivere in una Provincia che pensa al domani

8. i 55 milioni della vendita di IRIS sono una grande opportunità, costruiamoci un progetto condiviso, diamo a tutto ciò un senso. Possiamo usarli per abbattere i mutui, o per continuare a dare ossigeno all’economia con i lavori pubblici, ma ci troveremmo tra un po’ con gli stessi problemi di oggi, ma con meno tempo a disposizione per risolverli. Proviamo a usarli per dare vita qui a nuove idee di sviluppo

9. un gabbiano vola con due ali, una destra e una sinistra, noi siano i veri eredi del pensiero ulivista e non dobbiamo perdere la nostra capacità di aggregare e di aprire. La capacità inclusiva del centrosinistra è parte integrante della nostra identità

10. siano nati per creare una politica bipolare, non dimentichiamolo. Se il sistema bipolare entra in crisi, anche noi perdiamo un pezzo della nostra ragione di essere

11. un partito è unito SE:
- non si fanno scelte dolorose, ma scelte condivise
- non si guarda a cosa eravamo prima del PD e a cosa saremo dopo il PD, ma a come fare il PD forte oggi e domani
- non si fanno riunioni separate ma si sostiene e si valorizzano le sedi del partito e il suo gruppo dirigente
- si sostiene il proprio segretario e i propri dirigenti

12. l’unità non è la somma delle nostre appartenenze e sensibilità , ma la sintesi, e come tale deve essere fatta in avanti, richiede fatica e lavoro

13. serve quindi una cornice che sia il PROGETTO POLITICO E DI GOVERNO

14. l’altra volta ho sbagliato nella foga a dire certe cose, non era mia intenzione lanciare alcun guanto di sfida né delegittimare alcuno, tanto meno il segretario che ha tutta la mia fiducia e di questo chiedo scusa. Noi non dobbiamo fare un congresso, perché l’l’abbiamo già fatto e non dobbiamo contarci per l’ennesima volta, perché non serve né a noi né alla gente che rappresentiamo. Ecco perchè dobbiamo fare un passo avanti e superare le criticità. Nessuno deve sentirsi escluso. Nessuno deve sentirsi solo

15. la Provincia e il partito, come tutte le amministrazioni e il partito, non sono due mondi paralleli. Il partito degli amministratori è stato e rimane una idea negativa. Il dualismo insito nella forma partito PD, unico partito al mondo a portarlo ancora avanti, si supera solo in presenza di un forte progetto politico

16. dice Reichlin ”il PD non ha futuro se non disegna una idea di società”

17. il sondaggio è stato chiaro: mi è stato dato il 76% di notorietà (dato altissimo per un presidente di Provincia) e il 49% di fiducia (il più alto in assoluto), ma il dato più significativo è che il 57% ha detto che la Provincia è stata governata BENE. E’ un risultato enorme, che non va a merito solo del Presidente, ma della GIUNTA, dei CONSIGLIERI di maggioranza, e di conseguenza del PARTITO tutto, perché la gente non distingue tra azione di governo e azione di partito, soprattutto in un sistema dove si vota direttamente il Sindaco e il Presidente

18. il nostro progetto isontino:

da terra assistita a Provincia Europea a Provincia ecologica ed empatica

La strada:

a) terra di interventi statali
b) economia di confine
c) superamento dei confini
d) Provincia Europea – protocolli per prepararsi all’Europa
• protocollo viabilità 55 milioni €
• protocollo edilizia scolastica 12 milioni €
• protocollo impiantistica sportiva 7 milioni €
e) 5 vantaggi
f) la cesoia della crisi mondiale
g) nuovo modello di sviluppo – (55 milioni per una idea)
h) la crisi: Grandi occasioni - Grandi sfide
• la green economy – il ruolo di IRIS Ambiente
• il parco commerciale di Villesse
• il super porto
• il Corridoio 5 su Gorizia e Trieste
• lo sviluppo turistico
i) la crisi: modifica del nostro tessuto sociale
• cresce l’immigrazione
• cresce il popolo delle Partita IVA
• cresce la precarietà del lavoro
• crescono le disuguaglianze
j) studio sul futuro:
• il pensiero dell’università
• il pensiero dei professionisti
k) una Provincia Empatica ed Ecologica
• nessuno deve restare solo
• ben-essere e non solo ben-avere
• innovazione e ricerca
• sviluppo equilibrato

19. Dice Ruffolo “ciò che è venuto meno è la promessa della crescita”

20. dobbiamo portare “la promessa del ben-essere” che non è ben-avere ma qualità della vita, attenzione alle persone, meritocrazia, salute, coesione sociale, solidarietà, coraggio, sicurezza. Senza persone di qualità non si fanno cose di qualità

21. siamo la 7° provincia in Italia per qualità della vita

22. siamo i campioni del mondo in solidarietà e volontariato

23. siamo per antonomasia la provincia dell’integrazione e dell’Europa

24. siamo da oscar per il bilancio e la trasparenza

25. siamo tra i primi per Green Economy, anche se non dobbiamo dimenticare che la vera green economy in questo Paese si chiama “economia del mare”

26. per fare un successo ci vogliono tante cose: unità, competenza e un giusto mix tra continuità e rinnovamento

27. abbiamo vinto un campionato, adesso pensiamo a vincere il prossimo. Non dobbiamo sottovalutare gli avversari ma neanche dare loro troppa importanza. La vittoria è alla nostra portata, dobbiamo coinvolgere gli alleati ma non solo, fuori di qui c’è un’intera società isontina che è ben disposta nei nostri confronti, come il sondaggio ha dimostrato, adesso sta a noi coinvolgerla nel PROGETTO DEL FUTURO per vincere la crisi

28. una volta abbiamo detto “insieme noi”, le vicissitudini di questi anni non sempre ci hanno permesso di esserlo. Non sempre c’ero io. Non sempre c’era il partito. Chiedo scusa a tutti per la parte che mi spettava e sono a disposizione di questo partito e di questo segretario se vorrete darmi ancora una volta la fiducia di rappresentarlo alla guida della provincia di Gorizia, la nostra provincia.


Enrico Gherghetta


Selz, 23 dicembre 2010

 

LEAVE A REPLY

Security code
Refresh

Il Coraggio della Democrazia

Il Mondo Nuovo

Seguimi su

facebook twitter youtube mail

Aderisci al Comitato

Iscriviti qui a "Il Mondo Nuovo"





Presentazione Comitato

Hanno aderito al Comitato

366 persone

"ilMondoNuovo" di Tiepolo

Seguimi su Facebook

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information