Per un mondo di persone

Il mondo è fatto di persone ma noi preferiamo considerare ogni persona un mondo.
È il tema dei diritti, delle pari opportunità, dei bisogni primari da assicurare, dei nuovi livelli di cittadinanza, delle libertà eguali, ma soprattutto è il tema di una società dove ciascuno deve essere trattato come persona e non come numero e dove chi è in difficoltà possa trovare sostegno adeguato.
Sono troppe le famiglie che oggi non arrivano a fine mese.
Nessuno deve essere lasciato solo, nessuno deve sentirsi solo.
Includere e non escludere, aprire e non chiudere, buttare giù i muri e non alzarli. Vogliamo una provincia ospitale e accogliente. Vogliamo una politica dei diritti come lealtà civile da condividere e rispettare, anche sui temi etici.
Il tessuto associativo in provincia, per lo più su base volontaria, è un patrimonio ingente, da valorizzare, da utilizzare, da sostenere.
L’impegno sullo sport come modello di vita e di salute deve rappresentare una priorità di intervento.

1.    La nostra eccellenza si chiama solidarietà.
2.    Le differenze devono essere un valore ed una ricchezza, la nostra vuole essere una comunità aperta e accogliente.
3.    Potenziare il ruolo socio – assistenziale e socio sanitario territoriale della Provincia.
4.    Mantenere e potenziare il CISI e il SIL con l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.
5.    Continuare nell’impegno a favore dei disabili: migliori forme di trasporto pubblico e privato; eliminazione barriere architettoniche; pratica sportiva; collaborazione con le associazioni su progetti mirati.
6.    Favorire la riapertura dell’Ospizio Marino e promuovere l’attrazione riabilitativa e climatica di Grado.
7.    Impresa sociale: più cooperazione sociale, più cooperative forti, più assunzioni di persone disabili e svantaggiate. Far crescere il settore, ancora debole e chiuso, attraverso convenzioni con gli EELL e apertura del sistema a nuovi soggetti di nuova creazione.
8.    In materia di sanità, nel rispetto delle competenze dell’assemblea dei Sindaci, operare per il mantenimento e rilancio dell’ASS n. 2 isontina, per l’integrazione tra ospedale e territorio, contro questa idea di area vasta, per l’ospedale unico su due sedi, per entrambi i punti nascita e per concrete forme di collaborazione trasfrontaliera con la vicina Slovenia.
9.    Sostegno al riconoscimento presso il Ministero della Salute del “metodo Zamboni”  e attenzione agli sviluppi sulle ricerche relative alla correlazione tra sclerosi multipla e Ccsvi (insufficienza venosa cronica cerebrospinale).
10.    Sostegno al testamento biologico, convenzione con i Notai per l’utilizzo dell’amministratore di sostegno, sito di informazione e consigli per l’uso.  
11.    Venire incontro ai problemi degli anziani attraverso il Protocollo provinciale con le associazioni dei pensionati.
12.    Favorire  politiche contro la violenza sulle donne e sui minori: progetto “una casa per ricominciare”.
13.    Favorire politiche verso la famiglia e la genitorialità: progetto “carta bimbo”. Sostegno alle banche del tempo.
14.    Nuovo progetto GAF (giovani alla frontiera): forum giovani; centri giovani; overnight; wi-fi gratis; DVD forum; palio teatrale; tirocini; viaggi in Europa; lingue straniere; scuola di impresa, concerti e rassegne musicali; ecc.
15.    Promuovere le pari opportunità: incarichi; consigliera di parità; bilancio di genere; voci di donna ecc.
16.    Contrastare tutte le forme di omofobia.
17.    Più attenzione ai diritti delle coppie di fatto.
18.    Campagna mirata sugli incidenti domestici e sulla valutazione di sicurezza della propria abitazione.
19.    Agire verso la ASS per potenziare il Dipartimento di prevenzione, sostenendo e promuovendo dibattito e informazione sui vari aspetti.
20.    La Provincia parte civile nei processi amianto. L’ospedale di Monfalcone riferimento regionale per le Patologie Asbesto correlate e per la ricerca e assistenza delle malattie professionali, comprese quelle di “nuova generazione”.
21.    Favorire politiche di informazione indirizzate ai soggetti sensibili nell’ottica delle riduzione del danno (alcool, sostanze stupefacenti).
22.    Difesa del potere d’acquisto delle famiglie e sostegno alla domanda.
23.    Sostenere la rete di volontariato e associazionismo, patrimonio enorme del nostro territorio. Festa internazionale del volontariato.
24.    Sostenere progetti in difesa dei consumatori e collaborare con le associazioni.
25.    Campagna per il risparmio consapevole, trasparente e responsabile. Sito con “carta del risparmiatore“ e le 5 regole d’oro, in collaborazione con le categorie professionali.
26.    Mantenere il forte impegno sullo sport con il tavolo dello sport, le forme di consultazione, i vari progetti tra cui il progetto qualità, il contenimento delle tariffe delle palestre, il sostegno allo sport disabili, allo sport scuola e alla pratica sportiva a ogni età.
27.    Favorire le forme associative nello sport e la lotta al doping. Proporre un modello alternativo all’esasperazione della competitività.
28.    Sport come esempio di vita: le stelle dello sport, educare con lo sport.
29.    Sport come strumento per una maggiore integrazione e inclusione sociale delle comunità straniere: progetto Mimosa.
30.    Completamento Piano impiantistica sportiva con priorità alla messa a norma e alla ottimizzazione dei tempi d’uso.
31.    Sostegno e valorizzazione della attività speleologica.

Seguimi su Facebook

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information